martedì 26 novembre 2013

Jon Hassell'Sketches of the Mediterranean - Evanescence (ECM session 4) (2013)


"È difficile immaginarsi come suonerebbe la musica contemporanea senza la sua influenza ... non c'è dubbio, Jon Hassell ha avuto un effetto sulla musica del nostro tempo pari a quello di Miles Davis e Jimi Hendrix, James Brown o i Velvet Underground" (The Wire)

Il trombettista e compositore statunitense Jon Hassell è il visionario creatore di uno stile musicale che egli stesso definisce Forth World music, un misterioso, unico ibrido sonoro tra musica antica e suoni digitali, tra scrittura e improvvisazione, tra influenze occidentali e orientali. Hassell fa la sua apparizione sulla scena internazionale nel 1977 quando pubblica Vernal Equinox, ma alle spalle ha già una carriera ad alto livello nella musica contemporanea. Aveva studiato per un paio di anni da Stockhausen a Colonia, aveva suonato nel mitico In C di Terry Riley, aveva collaborato con il Theatre of Eternal Music di La Monte Young. E un momento decisivo era stato l’incontro con il maestro di canto indiano Pandit Pran Nath con il quale aveva studiato e suonato per un paio di anni. Hassell applicherà le tecniche del canto indiano alla tromba e da lì uscirà il sound e il fraseggiare unico del suo strumento.
Nelle ultime tre decadi i dischi di Jon Hassell hanno ispirato un’intera generazione di musicisti quali Brian Eno, Peter Gabriel, il Kronos Quartet o Ry Cooder. E’ stato ospite con le sue performances alla tromba in dischi di musicisti così diversi quali Ibrahim Ferrer, Baaba Maal o Björk. Tra le sue musiche per film o di scena ricordiamo quelle per Wim Wenders, per il Netherlands Dance Theater o per il regista teatrale Peter Sellars. La nuova generazione di trombettisti europei quali Arve Henriksen, Paolo Fresu, Erik Truffaz, Nils Petter Molvar ha riconosciuto, accanto a quella di Miles, la grande influenza esercitata da Hassell sullo sviluppo contemporaneo dello strumento.
Tra le ultime uscite del musicista ricordiamo la band Maarifa Street e nel 2009 il nuovo disco per ECM Last Night the Moon Came, a tanti anni di distanza dal precedete per l’etichetta di Monaco.

“L'intensità con cui Miles Davis ricordava un sogno che aveva fatto a proposito di Gil Evans subito dopo la sua scomparsa è diventato un punto di riferimento per l’idea di questo progetto. Ho iniziato a immaginare come avrebbe potuto suonare la musica di quel sogno. Prima che quest’idea mi venisse avevo già il titolo “Sketches of Mediterranean” che mi ronzava in testa, sia in riferimento alla famosa collaborazione fra Gil e Miles “Sketches of Spain”, sia per la posizione di Roccella Ionica e del suo festival - che mi aveva commissionato il lavoro - proprio vicino alla punta più meridionale dell’Italia, nel cuore del Mediterraneo e ad una sola ora di volo dall’Algeria. Mi piaceva l'idea di un arco tematico da dare al concerto, l’impressione di questo possibile gioco di andata e ritorno tra i due poli tematici. C’è così tanto da esplorare in questo senso e considero questo progetto molto più un work-in-progress che un lavoro ormai compiuto”.
Jon Hassell

Jon Hassell’s "Sketches of The Mediterranean"

Jon Hassell - tromba e tastiere
Rick Cox - chitarra ed elettronica
Michel Benita - contrabbasso
Kheir-Eddine M'Kachiche - violino

01 Vernal
02 Lonely town
03 Last Night The Moon Came
04 Who cares?
05 Ghirlanda
06 Scirocco


Tra jazz e nuove musiche 2012/13 rassegna di Rete Due
Venerdì 22 marzo 2013 – Teatro Foce, Lugano - ore 22.00

Una collaborazione RSI Rete Due – Dicastero Giovani & Eventi Lugano
Concerto jazz
a cura di Paolo Keller

Download

9 commenti:

  1. Barabbovich - seriously blown away by all the fantastic stuff you come up with. Incredible sound quality on everything. Can't thank you enough. Truly the best site on the web.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Thanks for your kindness, Chico. Other great stuff by Jon Hassell will come soon. Stay tuned!

      Elimina
  2. http://chewbone.rickshide.com/2013/10/25/jon-hassell-sketches-of-the-mediterranean-amr-jazz-festival-march-2013/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. link missed, please where I can find this album? thanks

      Elimina
  3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  4. link missed, please where I can find this album? thanks

    RispondiElimina